• CONDIVIDI SU :

    Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Gabriela e la coccinella

senza titolo-1330957

Il titolo di questo articolo sembra quasi che si tratti di un libro infantile; Gabriela e la coccinela  e fa pure rima 🙂

Oggi mio marito mi ha portato in un campo di fiori che avevo visto qualche giorno fa e che  ci volevo andare con calma per ammirarlo bene, ma purtroppo,  in pochissimi giorni l’erba è cresciuta un po troppo e al campo non sono riuscita ad entrare ma in compensazione mentre fotografavo le more ho sentito mio marito che mi chiamava e diceva:

_  Amore guarda che ho trovato!

Intanto lui si incamminava verso di me

_ wow!! che bella!! Una coccinella! Amore mettila sulla mia mano. ma che carina che è… (sospiri e sospiri)

Adoro le coccinelle, le trovo bellissime, graziose, delicate, raffinate…e in piu si dice che portino fortuna e visto che averne un po di fortuna in piu  non mi fa di certo male, ben venga!

amore e la coccinella

io e la coccinella senza titolo-1330955

 

senza titolo-1330959

 

Ah, a proposito di more, in questi giorni sono semplicemente meravigliose!

Gli arbusti sono pieni di fiori, un vero spettacolo per gli occhi che più in la diventerà anche uno spettacolo per il palato e pensare che la natura ci regala tutto questo splendore senza chiederci neanche un euro, ma quanto è generosa! Cerchiamo di retribuire rispettandola, non ci costa nulla avere un po piu di riguardo nei suoi confronti e io credo fortemente che lei stramerita un po di rispetto dalla nostra parte.

more 2

 

l ape sul fiore di mora more e ape la nascita delle more

Un altra cosa bellissima da ammirare di questi periodi sono le lucciole, gli insetti intendo eh 🙂

Non fate gli ingenui,   sono sicura che se sei un uomo probabilmente ti sono venute in mente altre lucciole , aaaa! Scherzo!

Scherzo a parte, sapete perché si usa il termine “lucciole” per riferirsi alle prostitute?

Ebbene, sono andata a curiosare su internet e ho trovato questa spiegazione qui :

Lucciola” è un termine poetico, suggestivo: in natura le lucciole attirano potentemente il maschio con la loro luce intermittente, frutto di una reazione fotochimica.
 
Chiamando le prostitute “lucciole”, si allude al fatto che queste donne possiedono delle attrattive che richiamano l’uomo in maniera irresistibile?

Macchè. Stiamo prendendo lucciole per lanterne. Più prosaicamente, la somiglianza della puttana con la lucciola deriva dal fatto che secondo l’iconografia classica la prostituta sta in attesa del cliente sotto la fioca luce di un lampione, nei viali alberati ai margini delle città. Oppure, più realisticamente, alla luce di falò accesi nei bidoni lungo squallidi stradoni di periferia. ” 

Io e mio marito spesso quando rientriamo la sera, spegniamo le luci della macchina per qualche secondo e ammiriamo  il margine della strada  illuminato dalle lucciole.

é uno spettacolo bellissimo!!

Peccato che questo è un momento che non riesco a trasmettervelo attraverso la fotografia, lo si deve vivere e basta.

Ogni tanto concedetevi qualche minuto per ammirare la perfezione di madre natura!

Tutte le fotografie con me e la coccinella sono state scattate dal mio maritone mentre le altre le ho fatte io

ape campo di fiori fiori 2 fiori lila

 

fiori viola

La canzone che ho scelto per oggi è di una cantante brasiliana chiamata Daniela Mercury e il brano si intitola ” Nobre Vagabundo” , questa canzone per me è bellissima e vi traduco giusto una frase che mi piace molto e dice cosi ” respirar o amor aspirando liberdade… ” ossia “respirare l’amore inspirando la libertà” Se volete leggere tutta la canzone cliccate qui 

ISCRIVITI
Ricevi GRATIS  le ricette per e-mail . In esclusiva per te, un  email a settimana con l'elenco di tutte le ricette pubblicate e molto altro ancora!
We respect your privacy.

Facebook Comments

2 commenti:

  1. Oi Gabriela!
    Eu fico admirada em ver os seus posts e como deve ser gostoso morar na Itália…quando eu me aposentar quero me mudar pra aí, hahaha.
    Eu tbm adoro joaninha, mas aqui no Brasil faz muito tempo que não vejo (seria falta de sorte? haha, espero que não). E muito interessante a história das “lucciole”.
    Suas fotos ficaram lindas, como sempre!
    beijoos

    • Natalia, muito obrigada pela visita e pelo carinho!
      Eu gosto bastante de morar aqui, o ruim è so a epoca do inverno.
      Legal ne a historia das “lucciole”, estas são palavras e modos de dizer que a gente so aprende vivendo e escutando porque infelizmente nas aulas de língua italiana ninguém ensina essas palavrinhas haha!
      Se algum dia eu virar professora de italiano meus alunos vão sair letrados kkkk
      um grande abraço!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Categorie