• CONDIVIDI SU :

    Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Panettone cioccolato e arance

blog firmata 2

Dopo la ricetta facile facile di questa mattina eccomi qui con una ricetta che  di facile non ce nulla; facciamo il panettone, ma micca quello classico! Questo è un panettone con cioccolato e arance

Questo è stato il mio primo panettone vero e proprio, devo imparare e migliorare ancora molto… sicuramente i prossimi saranno migliori, ma vi assicuro che questo é molto buono e goloso ( scrivo queste righe con la bocca piena di panettone. oh mio Dio ! l’ho appena finito, devo farne un altro subito! )

Vi consiglio di iniziare a fare questa ricetta il Venerdì sera, perché ci vogliono due giorni per essere pronto.  Vi sconsiglio di fare il panettone senza una planetaria, perche sarebbe troppo difficile e stancante, ma se siete testardi e lo volete fare a mano, date un occhiata su questo video e imparate a fare l’incordatura a mano.

L’ Incordatura, in parole povere,  non è altro che l’impastare il panettone con il gancio a forma di amo  finche non si stacca dalle pareti della ciotola e rimane attaccato sul gancio. E difficile spiegare bene solo con le parole, quindi guardate questo video e tutto vi sarà piu chiaro

Questo panettone è cresciuto molto bene e più veloce rispetto ai tempi previsti della ricetta originale. Ho cambiato un paio di cose; ho aggiunto 2 cucchiaini  scarsi de cacao in polvere all’impasto eper fare la biga  ho  usato la farina di Manitoba al posto della 00

Ora vi state chiedendo cos’ è la biga?!

La biga non è altro che un pre impasto , che serve a dare piu forza al lievito di birra e in questo modo possiamo utilizzare meno lievito e rendere il panettone più digeribile e buono.

Il panettone di solito viene fatto con il lievito madre, ma questa è una versione con il lievito di birra. Ho avuto il lievito madre per un periodo, ma poi mi sono stufata di prendermene cura e quello che era rimasto l’ho congelato, altri lieviti madre che avevo li ho uccisi..sono una pessima madre di lieviti! 🙂

Un altra cosa molto importante è la pirlatura, che è una tecnica che serve a rendere l’impasto compatto e a dare una perfetta forma rotonda.

Per fare la pirlatura dovete tenere le mani leggermente piegate verso l’interno, un po come quando uno prende l’acqua la mattina per sciacquarsi il viso (scusatemi, ma non ho trovato parole piu eleganti per spiegarmi ) e dovette far ruotare l’impasto, mentre spingete l’impasto verso sotto. Ho fatto questo video in portoghese, se volete date un occhiata e capirete meglio come si fa.

Nei giorni scorsi ho fatto anche il  panettone classico, ma siccome il risultato non era quello che volevo ( per carità , è venuto buono ma non era abbastanza filaccioso per i miei gusti) , ci riproverò e se viene come voglio io , pubblicherò la ricetta

Se sei arrivato a leggere questo post fin qui, vuol dire che sei interessato e testardo, complimenti! Avrai sicuramente  una possibilità in piu di vincere la battaglia contro il panettone!

ah, un’altra cosa fondamentale è quello di preparare tutti gli ingredienti prima di iniziare a fare la ricetta, in modo da risparmiare tempo e non correre il rischio di dimenticare nulla.

Le uova e il burro devono essere a temperatura ambiente.

baci baci e grazie!

Gabri

 

panettone crudo

Questo è il mio panettone ancora crudo. Sono rimasta colpita dalla bellezza di vederlo crescere in fretta e lui ha superato l’altezza dello stampo. Non fatelo! è stato un errore commesso da me

Collage panettone cioccolato ok

 

Panettone cioccolato e arance
 
AUTORE:
INGREDIENTI
  • PER LA BIGA :
  • 80gr di farina 0 ( io ho usato la manitoba)
  • 40ml di latte,
  • 15gr di lievito di birra.
  • SECONDO IMPASTO
  • 90 gr di biga
  • 160gr di farina 0
  • 100gr di farina 00 (ho usato sempre manitoba)
  • 70 gr di zucchero
  • 70gr di burro a temperatura ambiente
  • 2 tuorli d’uovo
  • 170gr di latte.
  • 2 cucchiaini di cacao in polvere ( è stata una mia aggiunta personnale)
  • 150 grammi di arance candite
  • TERZO IMPASTO
  • 160gr di farina 0
  • 20gr di farina 00
  • 30gr di zucchero
  • 20gr di burro fuso per l’impasto
  • 2 tuorli d’uovo
  • 10gr di miele d’acacia
  • 3gr di sale
  • 30gr di burro per coprire
  • 200gr di gocce di cioccolato, io ho messo la cioccolata trittata a coltello
PROCEDIMENTO
  1. LA BIGA (l'ho messa a lievitare alle ore 10.30 )
  2. scioglietere il lievito di birra nel latte tiepido,
  3. unire la farina di manitoba e impastare. fare una pallina e lasciarla ripossare dentro ad una ciotola di vetro coperta con delle pellicola.
  4. Dovrà lievitare per almeno 4-6 ore. ( la mia dopo 3 ore era gia piu che raddoppiata e pronta all'uso, forse la manitoba ha fatto si che il lievito si svegliasi prima)
  5. SECONDO IMPASTO: ( ore 15:00, avevo finito di fare il secondo impasto e l'ho fatto lievitare fino al giorno seguente alle ore 07:00 di mattina)
  6. Pesare la biga e prendere 90gr .
  7. scioglietela nel latte tiepido per bene, o con un cucchiaio di legno oppure dentro la planetaria.
  8. Aggiungere le farine setacciate e il cacao in polvere , un cucchiaio alla volta, deve incorporarsi per bene e ricordati che la fretta è nemica del panettone, fate le cose con calma
  9. Lo stesso vale per i tuorli, che vanno aggiunti in seguito alla farina, uno alla volta
  10. Aggiungere lo zucchero e il burro morbido (deve essere stato almeno un ora fuori del frigo) e
  11. Lavorare l'impasto per una ventina di minuti: l’impasto dovrà risultare molto elastico e appiccicoso
  12. NON aggiungete altra farina, deve essere cosi questa è la consistenza giusta
  13. Mettere l’impasto del panettone in una ciotola bella grande e coprire con la pellicola.
  14. Metterlo nel forno spento e farlo lievitare per almeno 10-12 ore.
  15. TERZO E ULTIMO IMPASTO
  16. riprendere l’impasto lievitato nella notte precedente, dovrebbe essere triplicato, e lavorarlo con le farine setacciate, il sale e il miele fino al completo assorbimento.
  17. lavorare per bene fin quando l’impasto non sarà ben incordato , ossia si stacca dalle pareti della ciotola e diventa sempre piu compatto.
  18. Dopodiché aggiungere lo zucchero, gli altri due tuorli e il burro fuso ( tiepido eh! facendo sempre attenzione ad aggiungerli uno alla volta fino al completo assorbimento dell’ingredienti precedente.
  19. Lavorare l'impasto per 15 minuti circa
  20. Mettere l’impasto del panettone al cioccolato su una spianatoia leggermente infarinata, e aggiungete le gocce di cioccolato e le scorze di arance , che devono essere state leggermente infarinate in precedenza.
  21. Fare la pirlatura del panettone. la fate una prima volta e lo lasciate riposare 30 minuti sulla spinatoia coperto con un cannovaccio. Trascorso questo tempo, rifate la pirlatura per una seconda volta e lo mettete nello stampo per panettone
  22. Coprire il panettone con della pellicola e farlo lievitare finchè non arriva a circa un dito mignolo dal bordo.
  23. Una volta che il panettone ha lievitato per bene, toglierlo dal forno e lasciarlo all aria per 20 minuti , in modo da formare una crosta sopra.
  24. Una volta che la crosta è formata , fare un taglio a croce con un coltello affilato e disporre dei pezzettini di burro sopra la croce.
  25. Mettere un pentolino con dell'acqua sull fondo del forno, in modo da creare vapore e farlo scaldare a 200 gradi.
  26. Abbassare la temperatura del forno a 190° e infornare il panettone nella parte centrale del forno. dopo 10 minuti, abbassare a 180 e cuocere per 30 minuti.
  27. Gli ultimi 10 minuti di cottura fateli con lo sportello del forno semi aperto. Basta mettere un
  28. Una volta cotto, infilzare il panettone alla base con qualche spiedino o dei ferri da maglia e capovolgerlo per farlo raffreddare. farlo raffreddare almeno per 8 -12 ore.

 

 

 

Fonte : Peccato di Gola

ISCRIVITI
Ricevi GRATIS  le ricette per e-mail . In esclusiva per te, un  email a settimana con l'elenco di tutte le ricette pubblicate e molto altro ancora!
We respect your privacy.

Facebook Comments

2 commenti:

  1. Ciao, complimenti per la ricetta. Queste dosi vanno bene per uno stampo da 750 gr o 1 kg?
    Grazie mille,
    Emanuela

    • Buongiorno Emanuela,
      Queste dosi sono per un panettone da un kg.
      Se hai lo stampo da 700 grammi ,come avevo io,pesa l’impasto e cerca di non mettere piu di 710-720 grammi sullo stampo. Con quello che avanza puoi fare dei mini panettoni 😉

      Mi raccomando non farlo crescere fino all’orlo come ho fatto io ( folgorata dalla magia del lievito) , deve arrivare ad un dito mignolo dall’orlo.
      Baci :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe:  

  • Categorie