• CONDIVIDI SU :

    Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Latte Condensato Casalingo


Oggi facciamo il latte condensato casalingo! Questa ricetta è più facile di quello che vi immaginate!

Questo prodotto è molto utilizzato in Brasile e lo si trova dovunque con prezzi accessibili a tutti. In Italia,invece, è arrivato molto recentemente nelle cucine italiane, tanto che mi ricordo che quando arrivai qui sette anni fa, era dura trovare un supermercato che lo vendesse, adesso invece, è molto più facile reperirlo un po ovunque , ma i costi non sono affatto bassi.


Nei classici supermercati si arriva 2,50 euro per una lattina da 395 grammi, mentre nei mercatini per gli ” stranieri”  si trova a 1.80 la lattina. Quest’ ultimo è il prezzo minimo che ho trovato in Italia fino ad oggi.

Il latte è da sempre un ingrediente molto presente nella mia vita. Mio padre aveva una azienda che raccoglieva il latte dei piccoli produttori, lo lavorava e poi lo rivendeva alle grosse industrie come la Nestlè, la Parmalt per intenderci. Purtroppo, questo è un prodotto con il quale i produttori non ci guadagnano quasi nulla, chi guadagna sono le multinazionali. Il latte veniva acquistato da queste ultime per miseri centesimi al litro …

 Mi riccordo ancora che quando ero piccolina mio padre faceva sempre la conversione del prezzo delle cose in latte! hihi Tipo, ah “questa scarpa costa come  non so quanti litri di latte…”   e poi a casa ogni giorno arrivava il latte freschissimo, ne consumavamo circa un litro di latte a testa al giorno. 

Queste sono le taniche alle quali faccio riferimento nel testo. immagine presa dal web



Ogni giorno arrivava una tanica – di quelle antiche in alluminio fatte per il latte- da 3 litri  ( qualche volte anche da 5 ) a casa e toccava a ognuno di noi ( io e i miei fratelli) sorvegliare il latte quando bolliva, per spegnere il fuoco prima che sporcasse tutto il fornello. Io mi mettevo davanti al fornello con uno sgabello alto di legno e stavo li a fare la guardia… non vi dico quante volte, ho fatto allagare quel fornello con il latte, e posso assicurarvi che non c’è cosa peggiore che aiutare la mamma a pulire un fornello sporco di latte!!

Il latte è  un soggetto bastardino, basta un attimo distrazione o un minimo allontanamento,  tipo andare a fare la pipi di corsa 😉 che quando ritornate trovate la cucina allagata! 
Quando inizia a bollire, sale come un fulmine in superficie e quando te ne accorgi ha già traboccato. 

Tutte i giorni , verso l’ora di pranzo,sulla colonna del muretto di casa mia  c’era quella tanica di latte appoggiata  li , qualche volta ci andavo io stessa a raccoglierla per portarla dentro casa, e questa è un immagine che ho sempre in mente…Mamma molte volte faceva il formaggio primo sale a casa, quanto era buono!! Potevo mangiare mezza cacciotina da sola in un pomeriggio ,con la confettura di guava in mezzo a due fette di formaggio poi era una roba squisita! E’ il mio amore per il formaggio è antico…

Ma , ora andiamo alla ricetta, mi sono dilungata un po troppo, forse …Hahaha!

Ho cercato diverse ricette di latte condensato su internet, ma nessuna mi convinceva pienamente , allora ho sviluppato una ricetta e devo dire che mi è piaciuta molto. Ho scelto di fare un latte condensato meno dolce di quello industriale, perché lo trovo troppo dolce , al punto di diventare stucchevole! 

Ingredienti:
Fonte: me stessa

400 grammi di latte intero 
210 grammi di zucchero a velo
30 grammi di burro
un pizzico di vanillina ( facoltativo)


* é importante utilizzare lo zucchero a velo perchè questo contiene un piccolo percentuale di amido di mais ,che farà da addensante

* Volendo potete aggiungere anche 5 grammi di maizena disciolta in 2 cucchiai di latte per velocizzare il processo di addensamento, ma io sconsiglio, preferisco farlo restringere sul fuoco in modo da non alterare il sapore finale.

* se avete la fortuna di avere il latte crudo, quello ricco di panna intendo io, credo che possiate anche omettere il burro della ricetta. Io ho utilizzato il latte in scatola e quindi ho dovuto aggiungere la materia grassa.

  • Mettere tutti gli ingredienti su un pentolino dal fondo spesso e portare il tutto sul fuoco, avendo cura di mescolare sempre con un cucchiaio di legno.
  • Appena il latte inizia a salire e comincia a bollire, abbassare il fuoco e mescolare di continuo .
  • Cuocere per circa 15 minuti, al massimo 20. Vedrete che il latte inizierà pian piano a diventare sempre piu denso, anche se alla fine del tempo di cottura non sarà pronto. La consistenza giusta la prenderà una volta freddo, poiché raffreddandosi il composto si addenserà.
  • Conservare in baratoli di vetro ben chiusi al frigo. Si mantiene bene anche per 3 giorni.
 
ISCRIVITI
Ricevi GRATIS  le ricette per e-mail . In esclusiva per te, un  email a settimana con l'elenco di tutte le ricette pubblicate e molto altro ancora!
We respect your privacy.
Facebook Comments

Un commento:

  1. amei vou tentar fazer aqui em casa bjs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Categorie